pollo_gamberi1

Vi sembrerà strano ma questo piatto a base di pollo e gamberi l’ho realizzato con degli ingredienti avanzati da altre preparazioni!

Il pollo era avanzato dalle spinacine, la pasta fillo dai miei strudel di carote e porri per un brunch.

Per due persone vi serviranno:

  • 150 gr di pollo
  • 150 gr di gamberi sgusciati
  • 8 fogli di pasta fillo
  • olio extra vergine, curry, paprika, sale, peperoncino q.b.
  • uno spicchio di aglio
  • vino bianco q.b.
  • poco latte o panna

Cubettate il pollo o riducetelo in straccetti, quindi ponetelo in una ciotola con olio, sale e spezie. Lasciatelo così per una mezz’ora, in frigo. Intanto pulite i gamberi.

Preparate i cestini tagliando a metà i fogli di pasta fillo ottenendo dei quadrati -non siate fiscali.

Pennellate ciascun foglio con olio extra vergine e disponeteli uno sull’altro sfalsando le punte -vi chiedo scusa ma ero sola e con le mani unte … ho dimenticato di farvi le foto, rimedierò!

Inserite ciascuna “composizione” di 4 fogli in un ciotolino di ceramica e infornate a 180\200° fino a doratura: diventeranno scuri ai bordi e croccantissimi perciò anche molto fragili. Vi consiglio di cuocerli in un contenitore da presentare in tavola perché potrebbe risultare molto difficile estrarli senza romperli.

pollo_gamberi2

Trascorso il tempo di marinatura, scaldate un goccio di olio con lo spicchio di aglio lasciato in camicia e leggermente schiacciato.

Rosolatevi il pollo e, quando questo sarà a buon punto di cottura, sfumate con poco vino.

pollo_gamberi3

Fate evaporare ed aggiungete i gamberi, saltateli insieme, aggiungete un paio di cucchiai di latte o panna fresca, crema di latte.

pollo_gamberi4

Riempite i cestini e decorate con un rametto di timo.

merluzzo_mais1

Come può un merluzzo al forno essere dorato!? Semplice lo “paniamo” in farina di mais e lo doriamo rendendolo croccante e sfizioso in maniera leggera.

Procuratevi:

  • 400 gr di filetti di merluzzo, anche congelati
  • farina di mais q.b.
  • pomodorini ciliegino
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extra vergine
  • basilico e timo freschi
  • sale e pepe q.b.
  • paprika dolce q.b.

Porzionate i filetti di merluzzo e asciugateli con carta da cucina.

merluzzo_mais2

Pennellateli con poco olio e passateli nella farina di mais addizionata di poco sale, quindi dorateli in padella da entrambi i lati con un filo di olio extra vergine.

merluzzo_mais3

Metteteli in una teglia da forno, cospargete con poca paprika e completate la cottura in forno a 180°.

merluzzo_mais4

Intanto spadellate i pomodorini tagliati in quattro con olio e aglio, aggiungete basilico spezzettato con le mani e timo sfogliato, create un bel sughino e tenete in caldo.

Servite i filetti dorati col sugo.

merluzzo_mugnaia1

Ecco! Lo sapevo! Avete pensato tutti:non siamo neppure entrati in quaresima che Federica parte con le ricette di magro!!

Tranquilli: torneranno anche i dolci. Ma questa la tenevo nel cassetto e mi andava di proporvela: ovviamente questa dei filetti di merluzzo alla mugnaia non è una mia ricetta ma è un piatto semplice, casalingo, dal buon sapore di limone, veloce da preparare.

Per 4 persone:

  • 500gr di filetti di merluzzo -anche surgelati
  • 2 limoni
  • farina 00 q.b.
  • olio extra vergine
  • origano
  • sale e pepe q.b.

Semplice semplice. Porzionate i filetti o se avete preso quelli congelati, fateli sgelare in frigo tirandoli fuori per tempo.

Asciugate i filetti con carta assorbente e passateli velocemente nella farina 00 scuotendo via l’eccesso.

Scaldate una larga padella e versatevi 3 cucchiai di olio evo. Rosolate i filetti su entrambi i lati, sfumate col succo dei limoni, salate, pepate, aggiungete l’origano e fate restringere la salsina. Servite caldi caldi.

pollo_spinaci1

Sarà un delitto ma non amo acquistare prodotti prelavorati! Lo so: si risparmia tempo (ma non denaro!) si guadagna in comodità, pulizia e ordine…basta aprire la confezione et voilà invece di star lì a mondar verdure, lavare, pulire, affettare, mescolare, sporcare stoviglie e pentolame…eppure! Provate queste #spinacine di pollo, fatte a modo mio, e mi direte!!

Per 4 persone procuratevi:

  • 8 fette di petto di pollo sottili
  • 6\8 mazzetti di spinaci freschi
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 pizzico di noce moscata
  • sale q.b.
  • olio extra vergine q.b.
  • paprika dolce q.b.
  • curry q.b.
  • pangrattato q.b.

Innanzitutto mondate e lavate benissimo gli spinaci ricorrendo anche ad un bagno in acqua e bicarbonato se troppo sporchi. Togliete via tutto il gambo lasciando solo le foglie, lavatele per bene, quindi mettetele in pentola coperte ed ancora bagnate, aggiungete un bicchier d’acqua e fate andare a fuoco medio finchè siano tenere.

pollo_spinaci3

Intanto pulite le fette di petto di pollo da eventuali cartilagini o scarti e mettetele a “marinare” in una ciotola con un paio di cucchiai di olio, sale, curry e paprika.

Scolate e raffreddate sotto il getto di acqua corrente gli spinaci cotti, quindi fate freddare completamente e strizzate via l’acqua in eccesso.

pollo_spinaci2

Conditeli con olio, noce moscata e  sale ed aggiungete il parmigiano. Mescolate bene.

pollo_spinaci4

Aprite 4 fette di petto già marinate sul tagliere, coprite con un mucchietto di spinaci e ricoprite con le altre 4 fette quindi panate le spinacine passandole nel pangrattato.

Mettete in una teglia da forno e cuocete a 200° fino a doratura. Piaceranno tantissimo!

rubrica1

 

Buongiorno e buona domenica, innanzitutto!

Penso che ormai abbiate capito che mi è impossibile star ferma…sia mentalmente sia fisicamente!

Ed ecco dunque che vi presento la mia nuova avventura #consapienza: una rubrica sul sito AutomotiveSpace dove parlerò di cibo, idee, ricette da portare in viaggio, in gita etc etc.

Insomma: sarò ancor di più una “Chef on the road”, in stile  #Automotive…ma non vi anticipo altro!

Leggetelo direttamente dal sito, seguite la rubrica e vi troverete altre ricette sfiziose e veloci, gustose, nel mio stile con un tocco nuovo!

Beh!? Non mi augurate buon viaggio? 😀

brasato1

Si avvicina San Valentino…un ottimo secondo piatto, corposo, goloso, color rosso vino è ciò che ci vuole per una cena a due: ed ecco il brasato di manzo! Una ricetta che prevede una preparazione ed una marinatura lunga, che ben si presta a cene speciali.

Per due persone procuratevi:

  • 400 gr di carne di manzo per brasato
  • 750 ml di ottimo vino rosso – io ho usato un Sirah, che amo.
  • 1 cipollotto fresco
  • 2 coste di sedano
  • 1 carota
  • 1 stecca di cannella
  • pepe in grani
  • 1 foglia di alloro
  • sale e pepe
  • olio evo
  • poca farina 00

brasato2

Innanzitutto la sera prima o la mattina mettete a marinare la carne con gli aromi ed il vino in un contenitore a chiusura ermetica in frigo.

brasato3

Quindi scolate bene la carne dalla marinata, tamponatela con carta da cucina ed infarinatela leggermente. Rosolatela con poco olio da tutti i lati.

brasato4

In un’altra casseruola rosolate le verdure e gli aromi della marinata con poco olio, unite la carne rosolata e coprite con il vino. Coprite il tegame e fate cuocere circa 20 minuti, mezz’ora.

Una volta cotta, affettate la carne e servitela col suo sugo ristretto, puree di patate o patate arrosto o duchessa.

Buon San Valentino 🙂

maiale_ananas1

Saporito, particolare, esotico, fresco: il maiale con ananas in agrodolce vi conquisterà! Non fatevi spaventare dal fatto che la ricetta contenga della frutta: vi assicuro che se amate il gusto agrodolce non potrete più farne a meno!

Procuratevi:

  • 300 gr di polpa di maiale (lonza o prosciutto di maiale)
  • 1\2 ananas
  • 2 cipollotti freschi
  • 1 carota medio grande
  • olio extra vergine
  • sale e pepe
  • semi di sesamo chiari
  • coriandolo e paprika in polvere
  • 1\2 bicchiere di vino bianco

Innanzitutto riducete in bocconcini la polpa di maiale. Quindi tagliate a tocchetti anche l’ananas privato della buccia e tagliate la carote a julienne larga, usando un pelapatate. Affettate i cipollotti.

maiale_ananas2

Rosolate i cipollotti in olio extra vergine quindi unite la carne e fate rosolare per bene, sfumate la padella con il vino ed aggiungete poca acqua calda, sale e pepe e le spezie.

maiale_ananas3

Quasi a fine cottura della carne aggiungete l’ananas e la carota affettata. Mescolate, fate insaporire e restringere. Servite caldo caldo coi semi di sesamo.

seppie_piselli1

Veloce velocissimo secondo piatto che con qualche crostino ed un frutto completa una cena e vi lascia leggeri.

Dopo pranzi e cenoni diamo precedenza a ricette salutari e leggeri che magari ci aiutino a sgonfiarci un pò…l’estate è dietro l’angolo!

Per 2 persone procuratevi:

  • 300 gr di seppioline già pulite
  • 1 scatola da 400 gr di piselli fini con buccia sottile
  • 1 cipollotto fresco
  • 1 cucchiaino di curry
  • sale e pepe q.b.
  • olio extra vergine q.b.
  • la scorza di un limone
  • 2 fette di pane casereccio raffermo

Vi stupirete della velocità di questa ricetta dove il procedimento più lungo è tostare i crostini di pane! Non sono le classiche seppie e piselli ma un piatto più bello anche da servire in una cena più formale.

Scolate i piselli dalla loro acqua di vegetazione e sciacquateli molto molto bene.

Affettate il pane ottenenendo dei cubetti che porrete in forno con un giro leggero di olio e poco pepe a 200° fino a doratura. Teneteli in caldo.

seppie_piselli2

In una padella antiaderente scaldate un filo di olio (1\2 cucchiaio) e fatevi stufare il cipollotto tritato grossolanamente con 3 cucchiai di acqua. Aggiungete i piselli ed il curry e fate insaporire, quindi frullate riducendo il tutto a crema.

seppie_piselli3

In una padellina scaldate un filo di olio e saltate velocemente le seppioline aggiungendo un poco di acqua. Il tempo che si arriccino, 5 minuti e sono pronte.

Rimettete la crema nella sua padella e fatela scaldare bene, aggiungendo poca acqua calda se necessario.

Impiattate servendo la crema in una fondina con le seppie ed i crostini. Un filo leggero di olio a crudo e pepe se vi piace a finire.

viola1

L’arrosto di maiale con pancetta è un classico, noi oggi lo coloriamo con un … cavolo viola!!? Si, un cavolfiore viola! Mai visto prima: vado dal fruttivendolo e me lo trovo lì esposto, bello e coloratissimo…non credevo ai miei occhi! Mi son detta: lo provo! Prima però ho cercato sul web per capire se era un cavolfiore viola naturale o meno…guardate un pò anche voi e compratelo!

Per questa elaborazione vi occorreranno, per 4 persone:

  • 600 gr di prosciutto di maiale in un unico pezzo, legato
  • 250 gr di pancetta arrotolata a fette sottili
  • 1 cavolfiore viola
  • 2 spicchi di aglio
  • rosmarino fresco
  • 2 filetti di acciughe
  • olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe nero macinato fresco q.b.

viola2

Innanzitutto lavate, mondate e dividete in cimette il cavolfiore, quindi lessatelo in acqua bollente per 15 minuti finche sia possibile pungerlo con una forchetta. Scolatelo e bloccate la cottura sotto il getto di acqua fredda o immergendolo in acqua e ghiaccio. Niente paura: diventerà di un colore più tendente al blu, anche l’acqua di cottura.

viola3

Preparate l’arrosto: prendete 3 fette di pancetta e dividetele in pezzi con cui “steccare” la carne: praticate delle incisioni all’interno del pezzo intero di prosciutto di maiale ed inseritevi i pezzi di pancetta.

viola4

Quindi avvolgete la pancetta srotolata in strisce attorno alla carne, quindi rosolate in padella con pochissimo olio extra vergine con un rametto di rosmarino. Una volta ben sigillato in tutte le sue parti, mettetelo in una teglia in cui stia di misura, con uno spicchio di aglio e un rametto di rosmarino fresco. Cuocete in forno ventilato a 200° per almeno 20 minuti. Tastate la carne per controllare la cottura.

Prima di servire, fate imbiondire uno spicchio di aglio con le acciughe in padella con poco olio extra vergine e saltatevi le cimette di cavolfiore, salate e pepate. Tenetene da parte qualcuna più piccola e carina per decorare e frullate le rimanenti, ottenendo una crema.

Fate riposare qualche minuto la carne fuori dal forno ed affettatela, togliete anche lo spago e servitela sulla crema di cavolfiore.

polpette_mele1

Autunno! Periodo di zucca, castagne e mele! Vi ho già presentato delle ricette salate con le mele, ma oggi vi voglio consigliare delle polpette di carne da servire a mo’ di spiedino con mele saltate in padella.

Procediamo:

  • 300 gr di macinato di maiale
  • 100 gr di salsiccia di maiale
  • 40 gr di formaggio grattugiato (grana o parmigiano)
  • 2\3 fette di pane in cassetta o 50 gr di mollica di pane raffermo
  • 1 uovo
  • sale e pepe q.b.
  • 2 mele
  • 1 noce di burro
  • olio evo q.b.
  • 2\3 cucchiai di farina 00
  • Liquore di mele o marsala o grappa q.b.

polpette_mele2

Preparate l’impasto delle polpette amalgamando la carne, la salsiccia privata del budello, formaggio e uovo ed il pane ammollato nell’acqua e strizzato bene. Salate e pepate e ricavatene delle polpette grosse poco più di una noce.

polpette_mele3

Infarinate le polpette e doratele in olio caldo, poi terminate la cottura in forno.

Affettate le mele riducendole in spicchi. Mi raccomando di acquistare delle mele ben sode, a pasta compatta, un pò acidule, che non siano “farinose”. Io uso le mele Annurche, un’Igp del mio territorio, oppure in mancanza, le stark  o le pink ladies.

polpette_mele4

Sciogliete il burro in padella con poco olio, saltatevi le mele e fatele dorare ma non cuocere, non devono ammorbidirsi troppo. Sfumate con il distillato scelto e fate ridurre la “salsina”.

Create gli spiedini alternando mele e polpette e servite le polpette con mele assieme a valeriana o altra insalatina da taglio.