torta_porri1

Questa torta salata con porri e mortadella è stata presentata dallo Chef Daniele Persegani a Casa Alice, il programma di Alice tv che spesso mi tiene compagnia. Devo innanzitutto ringraziare lo chef perchè mi ha dato la possibilità di pubblicarla e non solo: trovo sia una persona simpaticissima oltre che un grande professionista e poi la Signora Rizzi! Ma che bella che è! E che bella voce!

Ma passiamo oltre sennò sto qui a tesser le lodi della magnifica coppia e voi aspettate la ricetta!

Non ho segnato le dosi, perciò ve le do secondo ciò che ho fatto io e ciò che ricordo:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta
  • 5 porri
  • 200 gr di mortadella in un’unica fetta spessa
  • 1 lattina di birra chiara (o un bicchiere colmo)
  • 3 uova
  • 100 ml di panna fresca (crema di latte)
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • sale e pepe q.b.
  • olio extra vergine
  • prezzemolo tritato

torta_porri2

Innanzitutto tirate fuori la sfoglia e la birra dal frigo. Quindi affettate i porri “a becco di clarino” cioè in maniera un pò trasversale, obliqua, scaldate una padella con poco olio evo e rosolate i porri quindi salate, pepate e sfumate con la birra. Fateli stufare così, finchè la birra non si assorba completamente.

Fateli freddare del tutto o almeno intiepidire.

torta_porri3

Intanto stendete la sfoglia in una tortiera, affettate la mortadella come per ottenere delle “tagliatelle” e disponetele sul fondo di sfoglia. Coprite coi porri ben bene. Sbattete le uova con sale e pepe, unitevi la panna, il prezzemolo tritato (io non lo avevo e non l’ho messo) ed il formaggio grattugiato, tranne una manciatina.

torta_porri4

Versate il composto di uova su porri e mortadella e richiudete i bordi di sfoglia. La torta verrà scoperta al centro…ecco proprio lì spolveratevi l’ultima manciatina di parmigiano che gratinerà e formerà una golosa crosticina.

Infornate in forno statico acceso sia sopra che sotto a 180\200° fino a che sia ben gonfia e cotta all’interno e la sfoglia sia dorata. Provatela! Ovviamente offrirete una buona birra in accompagnamento!

Ancora grazie Chef 🙂

Share Button