01_salmone

A gentile richiesta un secondo di pesce alternativo, velocissimo nella preparazione ma che si presta anche a presentazioni più o meno scenografiche.

Di solito il salmone è principe nella tavola di Natale in forma affumicata, io ve lo presento come filetto di pesce fresco da preparare al momento e accompagnare ad una buona salsa di yogurt e perchè no, cipolle rosse caramellate.

Prediligete il taglio caudale e se possibile fatevi dividere i filetti dal pescivendolo altrimenti, muniti di un coltello molto sottile ed affilato adatto a pulire il pesce, incidete lungo la spina dorsale del filetto e seguitela a mo’ di guida per separare i filetti.

Per quattro persone vi occorreranno:

  • 600g di salmone
  • semi di papavero q.b. (orientativamente 20g)
  • 1 cucchiaino di olio extravergine
  • sale rosa dell’himalaya q.b.
  • zenzero fresco.

02_salmone

Una volta separati i filetti, mutevi di una padella antiaderente (assicuratevi che non attacchi), ungetela con un cucchiaino d’olio, non di più perché il salmone è già pieno di grassi anche se grassi ‘buoni’. Portatela a temperatura abbastanza elevata e scottate i filetti spellati per tre minuti da un lato e due minuti dall’altro per farli rimanere rosa all’interno. Cospargeteli di succo di zenzero fresco e sale rosa dell’himalaya, quindi depositateli sul vassoio, copriteli con i semi di papavero. Potete servirli accompagnando i filetti con yogurt fresco e cipolle rosse di tropea.

03_salmone

Se volete una resa scenica migliore potete presentarli come nella foto di sfondo della pagina dedicata alla cucina a domicilio cioé diviso in cubetto e servito come se fosse una scacchiera con ciuffeetti di insalata ‘lollo’.

Share Button