Sul tema farro si apre tutta una gamma di proposte … zuppe, insalatone, preparazioni a base di farina di farro etc.
Io amo preparare questo piatto, caldo e sostanzioso, per le serate fredde, un pò risottato, in modo anche abbastanza indolore, perchè può essere diviso in 3 “tappe” fino all’agognata meta 🙂
Per due persone:
– 150 gr di farro perlato
– 200 gr di fagioli borlotti
– olio evo
– salvia
– sale e pepe q.b.
– pancetta “paesana” (facoltativa)
– uno spicchio d’aglio
– Brodo vegetale (sedano, carota e cipolla)
Vi dicevo di tre tappe: 
preparazione del farro – preparazione dei fagioli – composizione del piatto
Prepariamo i fagioli che vanno messi a bagno una nottata (8 ore circa) dopo averli ben lavati. Quindi cuoceteli in acqua non salata (con aglio e salvia se volete o da soli, aggiungeremo le spezie dopo.)
Cuoceranno in un paio d’ore.
Prepariamo il farro, mettendo a bollire abbondante acqua salata e cuocendolo al dente in circa 40 minuti … assaggiate. Scolatelo e tenete da parte.
A questo punto ci resta la fase tre da riservare alla fine, prima di sedersi a tavola, insomma: rosolate la pancetta privata della cotenna e ridotta a cubetti con una lacrima di olio evo. Quando sarà croccante, mettetela a scolare su carta assorbente. Nella padella aggiungete l’aglio senza germe interno, tenendo la padella inclinata in modo che l’olio si infonda bene, a temperatura bassa bassa (potete cuocere nel grasso rilasciato dalla pancetta o in olio evo pulito!) 
Mettete i fagioli ad insaporire – togliete l’aglio – per qualche minuto, quindi aggiungete il farro e mescolate, sfumate con il brodo caldo, un mestolino per volta e risottate il tutto aggiungendo la salvia tritata.
Servite caldo caldissimo con pepe nero macinato al momento ed i cubetti croccanti di pancetta. 
Un crostone di pane casereccio e … gnaaamm!
Se decidete di usare i fagioli in scatola, sarà velocissima! Addirittura, trovate anche il farro già cotto, al vapore…ma io preferisco il farro cotto da me. I fagioli in scatola di buona qualità si trovano, con la buccia sottile e ben compatti, ma sciacquateli molto molto bene dal liquido di conservazione prima di metterli in padella.
Share Button